Sovana.com

siti archeologici percorsi ed itinerari arte e musei monumenti storici numeri utili eventi e-mail
SOVANA PITIGLIANO SORANO FRAZIONI

SOVANA

LA MANO DI ORLANDO

 

In realtÓ si tratta di un grosso masso tufaceo corroso dagli agenti atmosferici che si sono divertiti a donargli la conformazione di una mano. Situato a pochi km fuori da Sovana verso Sorano, sulla sinistra, deve il nome alla leggenda che riportiamo*:

"Dopo lunghi anni di assedio, l'imperatore Carlo Magno ancora non era riuscito ad impadronirsi di Sovana. Da quando il paladino Orlando, adirato contro il re per la sua ingratitudine, se ne era andato, non era stato pi¨ concluso nulla. Bisognava far ritornare il prode cavaliere. Ritornato all' accampamento, Orlando, visto che l' impresa risultava pi¨ difficile di quanto credesse, si ferm˛ a pregare, con profonda fede, vicino ad un masso, stringendolo inavvertitamente con la mano nel fervore della preghiera, ed ecco che, a confermare la sua forza, i segni della sua mano rimasero sul masso, che ne assunse miracolosamente al forma".

* Storia tratta dal libro "Viaggio attraverso la CiviltÓ del Tufo" a cura della Cooperativa "La Fortezza" di Sorano

 

link

   

cattolicesimo

comunitÓ ebraica

comunitÓ montana